Iscriviti subito alla nostra Newsletter e ricevi un Codice Promozionale per il tuo prossimo acquisto.

In offerta!
COD: 548.01 Categorie: , , , Tag: ,

Vaso KUKINTO Venini

venini - Art Glass

548.01

Disponibilità Immediata!

Vaso KUKINTO Venini
TIMO SARPANEVA | 1991
ALTEZZA: 47 cm

DIAMETRO: 40 cm

PESO: 5,25 kg

SOFFIATO A FASCE
Il vetro, generalmente trasparente in questa tecnica, viene soffiato e successivamente decorato con bande colorate a caldo.

2.490,00 2.000,00

- +

Puoi anche contattaci telefonicamente al numero +39 091 586282 o tramite WhatsApp al numero +39 391 3323691 (Lun/Sab - 16:30/20:00)


Add to Wishlist


Nel vaso Kukinto Venini, con grazia e armonia, il vetro appare come sospeso nell’aria. Prende vita e comincia a muoversi. Passa dai toni del rosso al verde mela e al blu zaffiro, per poi terminare con le classiche tonalità del nero. Vetro puro su vetro puro. Grazioso come petali, arioso come il tutù di una ballerina.

Disegnato da Timo Tapani Sarpaneva che è stato un designer e scultore finlandese, tra gli artisti più influenti e tra i principali esponenti dello stile scandinavo. Sarpaneva lavorò principalmente con oggetti di vetro, ma anche con metallo, ceramica, tessuti e legno.

Carriera di Paolo Venini

Nel 1921 Venini e Cappellin aprirono una vetreria nelle isole di Murano, lo storico centro di produzione del vetro nella laguna di Venezia, con il nome di Vetri Soffiati Muranesi Cappellin Venini & C. .Con Luigi Ceresa ed Emilio Hochs come investitori, si accordarono per acquistare la vetreria di Murano di Andrea Rioda, recentemente chiusa, assumere i soffiatori dell’ex azienda e mantenere Rioda stesso come direttore tecnico dell’impresa.

I loro piani andarono rapidamente storti, tuttavia, quando Rioda morì prima dell’inizio della produzione. Molti dei principali soffiatori di vetro decampeggiarono per fondare un’azienda concorrente con il nome di Successori Andrea Rioda. Tuttavia, l’impresa fu ugualmente lanciata con successo e prosperò con il supporto dei contatti di distribuzione dei fondatori a Milano. L’azienda ha anche beneficiato di un impegno per l’introduzione di nuovi e moderni concetti di design.

In seguito a controversie, Cappellin si ritirò dallo studio nel 1925, prendendo la maggior parte dei maestri vetrai dell’azienda e lanciando un concorrente. Venini si riorganizza con nuovi soffiatori e, prima come Soffiati Muranesi Venini & C. e poi come Venini & C., raggiungendo una posizione di design leader tra le aziende muranesi. Lo stesso Venini ha avuto un ruolo nella progettazione di alcuni dei prodotti più noti dello studio, tra cui la famosa serie “fazzoletto” da lui creata con il designer Fulvio Bianconi.

 

La nostra azienda

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, il suo utilizzo è soggetto alla
Privacy Policy e ai
termini di utilizzo di Google.

COD: 548.01 Categorie: , , , Tag: ,

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.