VASO VENINI TIARA

Iscriviti subito alla nostra Newsletter e ricevi un Codice Promozionale per il tuo prossimo acquisto.

In offerta!

VASO VENINI TIARA

venini - Art Glass

706.65

Disponibilità Immediata!

VASO VENINI TIARA

FRANCESCO LUCCHESE | 2018

cod: 706.65

CARATTERISTICHE

  • ALTEZZA: 32 cm

  • DIAMETRO: 18 cm

  • PESO UNITARIO: 5,5 kg

SOFFIATO BALLOTON, DECORO A CALDO

640,00 510,00

- +

Lo hai trovato a meno? Contattaci telefonicamente al numero +39 091 586282 o tramite WhatsApp al numero +39 391 3323691

Add to Wishlist


VASO VENINI TIARA

“La preziosità della sapiente lavorazione del vetro unita alle infinite potenzialità della luce. Ecco l’opera gioiello dalle mille sfaccettature, brillante come pietre preziose. Francesco Lucchese la dona a VENINI nel 2018.”
Francesco Lucchese: Nato in provincia di Messina nel 1960, Francesco Lucchese ha conseguito la laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano nel marzo 1985. Nel giugno dello stesso anno ha ricevuto il primo premio con il progetto di una sedia pieghevole chiamata “Traslazione presentata al concorso per Spazi Collettivi. Negli anni la sua attività di designer si è focalizzata sempre di più sulla capacità comunicativa della luce e sul potere espressivo dei colori in tutte le tonalità. Questo è il filo conduttore della sua progettazione. Al momento è professore presso la Facoltà di Design al Politecnico di Milano nonché relatore di numerose conferenze e seminari in Italia e all’estero. Dal 1992 è collaboratore di VENINI sia per lampade che oggetti.
Carriera di Paolo Venini

Nel 1921 Venini e Cappellin aprirono una vetreria nelle isole di Murano, lo storico centro di produzione del vetro nella laguna di Venezia, con il nome di Vetri Soffiati Muranesi Cappellin Venini & C. .Con Luigi Ceresa ed Emilio Hochs come investitori, si accordarono per acquistare la vetreria di Murano di Andrea Rioda, recentemente chiusa, assumere i soffiatori dell’ex azienda e mantenere Rioda stesso come direttore tecnico dell’impresa.

I loro piani andarono rapidamente storti, tuttavia, quando Rioda morì prima dell’inizio della produzione. Molti dei principali soffiatori di vetro decampeggiarono per fondare un’azienda concorrente con il nome di Successori Andrea Rioda. Tuttavia, l’impresa fu ugualmente lanciata con successo e prosperò con il supporto dei contatti di distribuzione dei fondatori a Milano. L’azienda ha anche beneficiato di un impegno per l’introduzione di nuovi e moderni concetti di design.

In seguito a controversie, Cappellin si ritirò dallo studio nel 1925, prendendo la maggior parte dei maestri vetrai dell’azienda e lanciando un concorrente. Venini si riorganizza con nuovi soffiatori e, prima come Soffiati Muranesi Venini & C. e poi come Venini & C., raggiungendo una posizione di design leader tra le aziende muranesi.

La nostra azienda

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA, il suo utilizzo è soggetto alla
    Privacy Policy e ai
    termini di utilizzo di Google.

    Start typing and press Enter to search

    Shopping Cart

    Nessun prodotto nel carrello.